LUN-VEN 8.00/19.30
    Tel: 0461-829530

      Registrati  

Polizza infortuni

I contratti di polizza infortuni si rifanno a un contratto tipo che prevede il riconoscimento di una diaria per la temporanea inabilità ( il periodo in cui l'assicurato non è stato in grado di svolgere l'attività lavorativa dichiarata all'atto della stipula del contratto) e un'invalidità permanente quantificata sulla base del capitale infortuni stabilito.

L'inabilità temporanea va riconosciuta a totale per il periodo in cui l'assicurato è stato totalmente impedito nello svolgimento della sua attività e a parziale per il periodo che viene solitamente dedicato alla riabilitazione ( alcuni contratti prevedono però una clausola speciale per cui il periodo di inabilità è riconosciuto integralmente a totale).

Per quanto riguarda l'invalidità permanente la stessa viene solitamente valutata facendo riferimento a delle apposite tabelle definite come ANIA e INAIL: le seconde sono nettamente più vantaggiose e si rifanno al Testo unico per gli infortuni sul lavoro del 1965 ( si pensi ad esempio che la perdita anatomica del pollice destro valutata con tabelle ANIA prevede una percentuale di invalidità del 18% mentre le tabelle INAIL prevedono il 28%).

Vi sono poi delle condizioni particolari che meritano di essere approfondite.

Alcune polizze riconoscono una diaria per i giorni di ricovero ospedaliero ( solitamente il contratto prevede che il giorno di ricovero e quello di dimissione debbano essere conteggiati come un unico giorno di ricovero).

Altre una diaria per il periodo di immobilizzazione in gesso di un arto.

Vi sono poi delle clausole speciali che prevedono la supervalutazione del danno che interessa gli arti superiori o inferiori ( si pensi a professionisti che fanno delle mani  o dei piedi il loro strumento di lavoro ( chirurghi, musicisti , atleti); conoscere tali previsioni è importante per esprimere la corretta valutazione del danno.

E' quindi fondamentale, per esprimere una valutazione corretta dell'indennizzo, che l'assicurato, in occasione della visita medico legale, porti con se la copia integrale del contratto assicurativo ( indicante sia i capitali assicurati che le condizioni particolari vigenti).