Ci sono 40 voci in questo glossario.
Cerca una voce (supporta regular expression)
Comincia con Contiene Termine esattoAssomiglia a

Glossari

Termine Definizione
SACRALIZZAZIONE

Processo naturale di saldatura tra le apofisi trasverse della quinta vertebra lombare e della prima vertebra sacrale, monolaterale (emisacralizzazione) o bilaterale che spesso è causa di dolori lombari.

SCALPO

Asportazione totale o parziale del cuoio capelluto per azione di strappamento.

SCHANZ (collare di)

Mezzo di immobilizzazione del collo mediante cotone pressato o gesso, che, solitamente, viene consiglaito per il trattamento dei traumi distorsivi cervicali ma si  può usare anche in caso di fratture cervicali.

SCHISI

Difetto congenito di saldatura di un segmento corporeo; frequente la schisi posteriore dei corpi vertebrali.

SCHMORL (nodulo di)

Ernia del nucleo polposo del disco intervertebrale nel corpo della vertebra sottostante,  si produce lentamente, spesso in giovane eth, nella sindrome detta osteocondrite giovanile di Scheuemann, ma può essere anche dovuta ad un unico trauma che lesiona la lamina cartilaginea del disco e la lamina ossea del corpo vertebrale.

SCINTIGRAFIA

Esame radiologico che consiste nella ripresa, mediante opportuni rivelatori  delle radiazioni emesse da un radionucleide introdotto in minime quantità nell'organismo per via orale o parenterale. Con essa e possibile lo studio della morfologia, della struttura e della funzione di vari organi.

SCOLIOSI

Deviazione della colonna vertebrale in senso laterale. Può essere secondaria a fratture dei corpi vertebrali per deformazione di questi. Si parla di  scoliosi statica quando tale deviazione è determinata da differenze di lunghezza degli arti inferiori.

SCOTOMA

Porzione più o meno grande del campo visivo, la quale risulta cieca (scotoma assoluto) o a funzionalità fortemente ridotta (scotoma relativo). Soggettivamente viene percepito come una macchia nero-grigiastra di dimensioni variabill, fissa e costante. È generalmente indicativo di lesioni della retina o del nervo ottico.

SCROSCIO ARTICOLARE

Sensazione di crepitio che si avverte nel corso di movimenti di un'articolazione dovuta ad alterazione delle superfici articolari, come per esempio per artrosi, o alla presenza di corpi mobili endoarticolari.

SENI PARANASALI

 Cavità rivestite da mucosa, contenute nelle ossa della faccia e comunicanti con le cavità nasali (seni frontali, sfenoidali, etmoidali e mascellari).

SENO COSTOFRENICO

Spazio compreso, a livello della base polmonare, tra pleura viscerale e parietale; risulta abolito negli esiti aderenziali di pleurite.

SENSIBILITÀ

Si distingue una sensibilità profonda ed una sensibilità superficiale. La prima è rappresentata dalle sensazioni di pressione, di posizione degli arti, di vibrazione, di peso e di stiramento; la seconda delle sensazioni tattili, termiche, dolorifiche. Si distinguono inoltre le sensibilità protopatiche che sono le prime a ricomparire nella rigenerazione del nervo leso e cioè il dolore, le sensazioni termiche e tattill, e le sensibilità epicritiche costituite dalle restanti.

SESAMOIDE

Si chiamano ossa sesamoidi alcune piccole ossa rotonde od ovalari annesse a certe articolazioni della mano e del piede o comprese nello spessore di alcuni tendini. Di numero variabfle, sono situati in corrispondenza del l'articolazione metacarpofalangea del pollice e dell'alluce.

SFINTERE

Struttura muscolare ad anello che regola la chiusura e l'apertura di visceri cavi o di orifici naturali.

SHENTON (linea o arco di)

Linea continua ad arco che si osserva nella radiografla di un'articolazione di anca normale; essa è formata dalla parte superiore del forame otturatorio del bacino e dal margine interno del collo del femore.

Tale linea perde la sua continuità in caso di alterazione dei rapporti articolari coxofemorali.

SHEPHERD (frattura di)

Frattura dell'astragalo con distacco del tubercolo esterno che delinea la doccia di scorrimento del tendine del muscolo flessore lungo dell'alluce.

SHOCK

Sindrome generale, spesso mortale, che può conseguire a gravi traumi, a estese ustioni, a profuse emorragie, caratterizzata da pallore, debolezza muscolare, diminuzione della sensibilità, abbassamento della pressione arteriosa e della tempemtura, tachicardia, abbondante sudorazione. Del termine di shock si fa grande abuso nella certificazione medica relativa ad ogni evento traumatico e viene spesso definita come tale ogni minima alterazione emotiva.

SIMPATICO (sistema nervoso)

Settore del sistema nervoso che regola i movimenti della muscolatura involontaria (visceri, organi interni, strutture vasali).

SINDROME A PONTE

Significativa successione di sintomi morbosi nel periodo di tempo che intercorre tra un evento lesivo e la completa manfestazione della malattia da tale evento determinata.

SINOVITE

Infiammazione della membrana sinoviale che riveste internamente le ar~••••••••• Pu6 essere di natura traumalica e la sede pid f~equente ~ quella del •••••••••. La sinovite acuta pub guarire senza postumi, ma se si cronicizza pu6 ••••••••••• limitazioni fun~onati dolorose deirarticol~one.