FRATTURA

Cerca una voce (supporta regular expression)
Comincia con Contiene Termine esattoAssomiglia a

Glossari

Termine Definizione
FRATTURA

Soluzione di continuità di una struttura ossea o cartilaginea. Tra le fratture si distinguono: « f. a becco di flauto », ossia obliqua; « f. a cuneo », di un corpo vertebrale con schiacciamento per cui esso assume, in proiezione laterale, tale aspetto; « f. a legno verde », tipica dei bambini, incompleta, con l'aspetto che si ottiene tentando di spezzare un ramo di legno fresco; « f. amielica », frattura del rachide senza interessamento del midollo spinale;
« f. comminuta », caratterizzata dalla formazione di numerosi frammenti; « f.espo-sta », alla quale si associa lesione delle parti molli, per cui il focolaio di frattura comunica con l'esterno e può infettarsi; « f. ingranata », nella quale i monconi ossei si incastrano tra di loro; « f. intracapsulare », ossia intra-articolare; « f. mielica», frattura del rachide con interessamento del midollo spinale; «f. patologica », che si verifica in sede di lesione ossea preesistente; « f. rizomielica », frattura del rachide con interessamento delle radici nervose del midollo spinale; « f.scomposta », con dislocazione dei monconi o dei frammenti ossei; « f. trimalleolare », dei due malleoli di un piede e del margine posteriore della tibia (cosiddetto« terzo mlleolo di Destot »).