Ci sono 381 voci in questo glossario.
Cerca una voce (supporta regular expression)
Comincia con Contiene Termine esattoAssomiglia a

Glossari

Termine Definizione
EMOFTOE

Sinonimo di emottisi.

EMOPERITONEO

Versamento di sangue nella cavità peritoneale che può essere secondario a rottura degli organi addominali (soprattutto fegato e milza) o a lacerazione dei grossi vasi sanguigni mesenterici.

EMOTORACE

Versamento di sangue nella cavità pleurica da ricondurre a traumatismi del torace specialmente in caso di fratture composte della gabbia toracica; ove vi siano lacerazioni dei vasi intercostali o lesioni del polmone.

EMOTTISI

Emissione di sangue dalla bocca dovuta a lesione delle vie aeree profonde che può essere secondaria a contusione polmonare.

EMPIEMA

Vedi piotorace.

ENDOPROTESI

Sostituzione chirurgica di capi articolari con protesi metalliche fissate alla diafisi dell'osso.

ENTERORRAGIA

Emorragia proveniente dal tubo digerente che si rende manifesta con l'emissione di sangue con le feci.

ENTROPION

Rovesciamento verso l'intemo della palpebra, di origine spastica o cicatriziale post traumatica o infettiva e che, a seconda del grado, può determinare lesioni corneali.

EPIFISI

E' la parte distale delle ossa lunghe e la sua frattura rende più complessa la guarigione.

EPIFORA

Stravaso lacrimale dovuto o ad irritazione della ghiandola lacrimale o a lesioni o stenosi delle vie lacrimali stesse.

EPISTASSI

Fuoriuscita di sangue dalle cavità nasali.

EPISTROFEO (o seconda vertebra cervicale)

E' la seconda vertebra cervicale: la sua frattura spesso interessa il dente che articolandosi con la prima vertebra(atlante) consente l'ampia mobilità del capo.

EQUINISMO

Posizione anomala del piede caratterizzata da flessione plantare dello stesso che può essere congenita o acquisita.

ERNIA

Fuoriuscita di un viscere dalla cavità in cui esso è normalmente contenuto. Generalmente si indicano con questo termine le ernie addominali (ernie crurali, inguinali, ombellcali diaframmatiche), che sono costituite dalla fuoriuscita di visceri del cavo peritoneale attraverso punti di minor resistenza della parete addominale, detti porte erniarie, presenti in ogni individuo, ma in alcuni costituzionalmente predisposti; in questi casi le ernie si manifestano dopo uno sforzo, che determina un aumento della pressione endoaddominale. Ernie si possono anche avere quando il viscere fuoriesce dalla cavità in punti della parete addominale indeboliti da lesioni della parete stessa di origine traumatica; sono queste le ernie traumatiche propriamente dette. Impropriamente, ma il termine è ormai da tutti accettato, si dice « ernia muscolare » o « miocele », la protrusione di un muscolo o parte di esso attraverso una lesione della sua fascia e si dice « ernia del disco (intervertebrale)» la protrusione del nucleo polposo del disco intervertebrale, frequentemente dovuta cause predisponenti (artrosi, degenerazione del disco, alterazioni dell'anello fibroso) e raramente dovuta solo a traumi diretti.

ESCARA

Necrosi, più o meno estesa, di un tessuto.

ESCORIAZIONE

Asportazione dello strato più superficiale della cute per azione di attrito contro superfici scabre; le escoriazioni non lasciano generalmente esiti cicatrici visibili.

ESOSTOSI

Neoformazioni ossee, senza alcun carattere di malignità, che si formano generalmente sulle metafisi delle ossa lunghe ed hanno origine cartilaginea ( amartomi).

EXERESI

Asportazione chirurgica, totale o parziale, di un organo o di parte di esso.

EXTRAPIRAMIDALE (sistema nervoso)

Complesso di strutture nervose centrali, deputate alla regolazione del corpo nell'ambiente e del tono muscolare.

FANTASMA (arto o dolore)

Sensazione spesso dolorosa dell'esistenza di un arto o di un segmento di esso, nonostante sia stato amputato.